non è in somma amor, se non insania

Chi mette il piè su l’amorosa pania,  

cerchi ritrarlo, e non v’inveschi l’ale; 

che non è in somma amor, se non insania,

 a giudizio de’ savi universale:

 e se ben come Orlando ognun non smania,

 suo furor mostra a qualch’altro segnale.

 E quale è di pazzia segno più espresso

 che, per altri voler, perder sé stesso?

 Vari gli effetti son, ma la pazzia

 è tutt’una però, che li fa uscire.

 Gli è come una gran selva, ove la via

 conviene a forza, a chi va, fallire:

 chi su, chi giù, chi qua, chi là travia.

 Per concludere in somma, io vi vo’ dire:

 a chi in amor s’invecchia, oltr’ogni pena,

 si convengono i ceppi e la catena.

 

 Ariosto_Orlando-Furioso

(Ludovico Ariosto, L’Orlando Furioso canto XXIV, ottave I-II)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...