fregnacce

La parola fregnaccia significa stupidaggine, sciocchezza, ma anche menzogna.

E’ un termine in uso nel dialetto romanesco la cui radice è piuttosto evidente…

Ma forse non tutti sanno che è anche un delizioso piatto tipico dell’Italia centrale, uno tra i tanti descritti nel libro di Sergio Scipioni, Magnalardo, mestieri, usanze e ricette tipiche del passato.

Ve ne diamo un assaggio, gradite?

Fregnacce

Ingredienti per quattro persone: 400 g di farina, 100 g di funghi misti, un kg di pomodori pelati, 100 g di olive nere, mezzo bicchiere di olio extra-vergine di oliva, quattro spicchi di aglio tritati, peperoncino a piacere, una spolverata di prezzemolo.

Preparare l’impasto con farina e acqua, tirare la sfoglia con il mattarello e tagliare le fregnacce a mano, a striscioline disuguali, larghe come si vuole. Cuocere la pasta in acqua bollente salata. Nel frattempo, in un una padella mettere aglio, olio, peperoncino e soffriggere. Aggiungere funghi, olive nere e pomodoro e cucinare il tutto per 10 minuti. Scolare le fregnacce, unirle alla salsa preparata e mantecarle.

Prima di servire cospargere il tutto con prezzemolo tritato

Buon appetito!

magnalardo cover

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...