Luigi Pastore presenta “Insostenibilità” su rete104, per La versione di Jeff

Martedì 7 novembre, dalle ore 19.00 alle 21.00 ritorna La Versione di Jeff, su Rete104, come sempre condotto da Francesca Fiori, Pietro Galli e … naturalmente, Jeff.
Nella puntata di martedì sarà ospite Luigi Pastore per raccontare del suo ultimo libro, “Insostenibilità. L’alternativa e sei passaggi per attuarla”.


Potete ascoltare la trasmissione, oltre che sulle frequenze di Rete104 (a Lecco 98.400) anche in streaming dal sito http://www.rete104.it o sull’app di Rete104; potete anche intervenire in diretta con sms o Whatsapp al 33.57.104.104 – email diretta@rete104.it o telefono 0341.287050.
versione jeff
Sul sito trovate le frequenze della zona:

COMO E PROVINCIA (92.900)
LUGANO E CANTON TICINO (95.300)
SONDRIO E LIMITROFI (96.700)
BERGAMO (97.550)
BRIANZA EST (97.600)
LECCO E BRIANZA (98.400)
VALCHIAVENNA E MADESIMO (98.800)
VALTELLINA (98.800)
ALTA VALSASSINA E LAGO (99.500)
BERGAMASCA (100.600)
CREMA E LIMITROFI (101.500)
ALTOPIANO VALSASSINA (104.100)
ALTO LAGO (104.700)
LAGO SPONDA LECCO (108.000)

Annunci

Insostenibilità

Autore: Luigi Pastore

©2017Edizionideste

©2017LuigiPastore

Genere: saggistica, economia, sociologia

Formato tipografico: 18,00€

Pagine: 232

ISBN: 9788898726776

Uscita prevista:  novembre 2017

pastore

Il Mondo è ostaggio di un’economia finanziarizzata e lineare concentrata solo sul presente che con la presunzione illusoria di una crescita continua distrugge risorse non rinnovabili a ritmi non sostenibili, accelera i cambiamenti climatici che innestano conflitti e migrazioni bibliche, accresce le disuguaglianze e l’esclusione sociale e che con la crescente diffusione di automazione e intelligenza artificiale sottrae il lavoro e il reddito a milioni di cittadini. Sembrerebbe uno scenario senza speranza, un piano inclinato sul quale scivola la prospettiva di sopravvivenza stessa per il genere umano. Il libro analizza le criticità, costringe alla riflessione sull’utilizzo dei nuovi strumenti della tecnologia, sulle sue conseguenze sulla società e la democrazia e suggerisce una soluzione alternativa, processuale, sistemica e circolare per costruire un’economia più collaborativa e solidale che con la sua applicazione può offrire orizzonti di speranza, equità e benessere per gli esseri umani e il Pianeta stesso.

Luigi Pastore

DSCF8455

ingegnere civile tra-sportista. E’ stato un manager, nell’area gestionale e commerciale, di importanti multinazionali; esperto di mobilità e logistica ha svolto la funzione di consigliere delegato in società del settore e ha redatto piani del traffico. Attualmente è vice pre-sidente dell’Agenzia per il trasporto locale delle province di Varese, Como e Lecco e svolge attività di consulenza di direzione manageriale e formazione sequenziale. Collabora con alcune riviste del settore ed è coautore dei volumi: Il recupero energetico degli edifici (ANIT)
; Modelli aziendali eccellenti (Promoimpresa Mantova); Entusiasmo (di)vino (Sintesi Media Edizioni). Ha pubblicato nel 2012, per Marte Edizioni, il testo Dal caos al cosmo, considera-zioni sulla gestione del capitalismo individua-le delle micro e piccole imprese.

Un’ora condividendo il Coaching

 

Giovedì 26 ottobre alle ore 18,30 presso la sala Montini, Fabrizio Decio presenta il suo libro Don’t walk in vain – coaching il tuo compagno di viaggio, modera Massimiliano Comparin, direttore editoriale di Edizioni dEste, partecipa al dibattito il preside dell’Istituto De Filippi, Giovanni Baggio. A seguire un aperitivo organizzato dagli studenti dell’istituto alberghiero.

Location:

Istituto Statale “De Filippi”

Scuola superiore a Varese

Via Don luigi Brambilla, 15

21020 Varese

mime-attachment

Don’t walk in vain – coaching, il tuo compagno di viaggio – Fabrizio Decio

decio_per_web

Autore: Fabrizio Decio

prefazione di Cesare Romiti

©2017EdizionidEste

©2017Fabrizio Decio

ISBN: ISBN 9788898726714

Genere: saggistica

Pagine: 200

Formato: brossura

Prezzo: 18,00 €

Sinossi: Nessuna regola generale o astratta potrà mai funzionare se non si plasma sul cammino di ognuno di noi. Non esiste, insomma, la cosa giusta. Esiste solo la cosa giusta per te. Questa è l’ultima pagina del mio libro. Davanti, hai tanti fogli bianchi sui quali scriverai la tua vita. Usali, sono tuoi. Scrivere è importante, ci permette di mettere ordine nei pensieri, racchiuderli nei giusti cassetti, facendo spazio per quelli nuovi, che arriveranno. Spero che questo testo sia un nuovo inizio per te.

images

Fabrizio Decio si laurea in Scienze Sportive presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano. Dal 1994 al 2001 è membro di vari consigli di amministrazione e nel 2001 fonda la propria società dedicata al management di attività commerciali in outsourcing per specifiche aree e mercati. Dal 2005 al 2008 è Responsabile delle Relazioni Esterne per la Fondazione Italia-Cina, con Cesare Romiti alla Presidenza. Nel 2007 ottiene il titolo di Professional Coach presso l’International School of Professional Coaching. Nel 2008 diventa Formatore. Nel 2010 offre la sua consulenza in Spagna per riorganizzare le società commerciali. Nel 2011 fonda ICU, International Coaching University. Dal 2011 è professore presso l’Instituto del Deporte de Malaga come Sporting Master Coach. Dal 2012 è responsabile dei corsi a libera scelta dello studente presso Scienze Motorie all’Università Cattolica di Milano, diviene Vice Presidente di ICU e prende parte al Consiglio di Amministrazione di varie società che ristruttura o riorganizza. A Marzo 2012, come direttore dei programmi ICU, apre Campus Italia. Dal 2013 è professore al Master in Coaching alla Business School ESEM di Madrid. Tiene conferenze in Italia e all’estero. Dal 2014 è docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Vive in due diverse nazioni, parla cinque lingue, lavora in quattro continenti.

 

Fior d’impresa, il contest, il video e l’ebook in freedownload

E’ disponibile in #freedownload, ovvero gratuitamente, su tutte le piattaforme per #ebook, Fior d’impresa, la nuova opera di Edizioni dEste, in collaborazione con Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Alto Milanese. Il libro, che porta la firma di Sabrina Minetti e Massimiliano Comparin, è una raccolta di dieci storie imprenditoriali nata dal desiderio di mostrare alle nuove generazioni la bellezza del fare impresa.
Una tiratura limitata in formato cartaceo è stata pubblicata per premiare i vincitori di un contest che ha coinvolto le classi terze degli istituti superiori del territorio.
Vincitore del concorso è stato il progetto ‘TRE ERRE’ realizzato dalla classe 3°D dell’Istituto Torno di Castano Primo.
A convincere la giuria è stata proprio un’idea innovativa di business, presentata in modo molto originale. I ragazzi si sono infatti improvvisati attori realizzando un video con un’intervista doppia all’Amministratore Delegato e al tecnico di laboratorio dell’azienda virtuale TRE ERRE.
Dall’acronimo Reduce, Reuse e Recycle, l’impresa da loro immaginata si distingue nel settore del risanamento ambientale grazie a tecniche all’avanguardia di analisi del suolo. La premiazione di oggi presso l’Istituto Torno di Castano Primo è stata l’occasione per far conoscere tutti i progetti in gara: ‘FILAX’ dell’Istituto Maggiolini, un’impresa dedicata alla vendita di libri scolastici digitali e alla produzione di dispositivi elettronici per studenti; l’agenzia di viaggi del Liceo Galileo Galilei ‘DUGO’N’GO’, specializzata in viaggi ecosostenibili; la radio scolastica ‘CIRKUS RADIO’ dei ragazzi del Liceo Linguistico d’Arconate e d’Europa; e lo studio intervista dell’azienda BEPLAST del Liceo Cavalleri.
I lavori sono stati esaminati da esperti che hanno valutato la presentazione, originalità e realizzabilità dell’idea. Ad esprimere il loro giudizio Egidio Alagia, Presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Alto Milanese, Antonio Calabrò, giornalista e Consigliere Delegato Fondazione Pirelli, Luca Rancilio, Fondatore Rancilio Cube, Monica Rivelli di FEDUF Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio.
I vincitori sono stati inoltre invitati all’Assemblea Generale dell’Associazione il 13 giugno, occasione anche per visitare la Pietro Carnaghi, eccellenza del territorio.
Ecco il link al video prodotto per il progetto
https://www.youtube.com/watch?v=BiHjb7Rn4Vs 

 

studenti-iis-torno-castano-primo-615233.610x431

 fiordimpresacover ebook

fior d’impresa

FIOR D’IMPRESA

fiordimpresacover ebook

Sabrina Minetti e Massimiliano Comparin

Genere: storie di azienda/biografie

Formato: ebook

Prezzo: opera a divulgazione gratuita

ISBN: 9788898726745

Il professor Witt Gestein, trasferitosi da poco dalle montagne del Trentino, insegna matematica  all’istituto agrario. Deciso e pungente con gli alunni, si impietrisce soltanto davanti a Stella Ferraresi, affascinante preside della scuola.
Quando i suoi studenti marinano in massa la prima verifica dell’anno, con i colleghi decide di punirli annullando il tanto desiderato viaggio a Londra previsto. Ma il lancio di un concorso sul tema dell’impresa da parte della locale associazione degli industriali gli suggerisce un nuovo possibile sviluppo: se i ragazzi parteciperanno al contest con impegno e autonomia, la decisione dei professori potrà essere riconsiderata.
Inizia così l’avventura dei cinque protagonisti: Giulia, condottiera dark, Chiara, frizzante fashion victim, Gabriele, tutto moto e ragazze, Enrico, il nerd che nasconde un segreto, e Daniele, appassionato di rugby e di libri.
La loro sarà una vera caccia al tesoro. Il tesoro delle
imprese che rendono unico il loro territorio. Il tesoro della loro amicizia, che diventerà più forte. Il tesoro della loro capacità di  guardare oltre: la loro sarà… una grande impresa.

 

 

DIMMI PERCHE’ PARTI – in bici, a piedi, in barca, sulle ali – GIANNI SPARTA’

COMUNICATO STAMPA

DIMMI PERCHE’ PARTI – in bici, a piedi, in barca, sulle ali – GIANNI SPARTA’

E’ in uscita in libreria, nei primi giorni di giugno, il nuovo libro del giornalista varesino, di origini siciliane, Gianni Spartà.

Reduce dal successo delle sue pubblicazioni sulle storie della grande imprenditoria italiana, in particolare di “Mister Ignis – Giovanni Borghi nell’Italia del miracolo” (Mondadori 2002), da cui Rai Uno ha tratto una fiction in due puntate nel 2014, Spartà si lancia nella narrazione di un diario di viaggio grazie al quale ci porta in giro per il mondo con mezzi che permettono un contatto con la natura, con il territorio e con le persone, totalmente diverso da quello a cui siamo abituati. Spartà, da buon editorialista, entra anche nel merito della storia dei luoghi battuti e ci parla con il cuore in mano dei suoi incontri con persone comuni e con personaggi più noti di cui ci mostra l’aspetto inconsueto cogliendone la grande umanità.

“Meglio aggiungere vita ai giorni che giorni alla vita.” Disse Rita Levi Montalcini che si è goduta 103 primavere. In bici, a piedi, in barca e sulle ali, recita il sottotitolo di questo libro. E allora se la bici è passione inestinguibile e quindi Fuoco, i piedi sono Terra, la barca è Acqua e le ali sono ovviamente Aria. In queste immagini troviamo la suggestione dei quattro elementi declinati nelle quattro possibili forme del viaggio dell’anima, lungo un’intera vita.

copertina sparta fronte

Titolo: DIMMI PERCHE’ PARTI – in bici, a piedi, in barca, sulle ali

Autore: Gianni Spartà

©2017EdizionidEste

©2017GianniSpartà

ISBN: 9788898726677

Genere: viaggi, sport, cicloturismo, saggistica

Pagine: 200

Formato: brossura

Prezzo: 18,00 €

Uscita: maggio 2017

 
Sinossi

A questo libro ho pensato da una sella di bicicletta mentre in nove tappe andavo in Sicilia, in cinque a Parigi, in sette dalla Toscana alle Marche attraverso l’Italia più bella. Ho imparato di più camminando e pedalando che intervistando industriali, ministri, criminali e monsignori. Ho accumulato più conoscenza incontrando viandanti che consultando documenti di personaggi entrati nella storia. “Meglio aggiungere vita ai giorni che giorni alla vita.” Me lo disse Rita Levi Montalcini che si è goduta 103 primavere. In bici, a piedi, in barca e sulle ali, recita il sottotitolo di questo libro. E allora se la bici è passione inestinguibile e quindi Fuoco, i piedi sono Terra, la barca è Acqua e le ali sono ovviamente Aria. In queste immagini troviamo la suggestione dei quattro elementi declinati nelle quattro possibili forme del viaggio dell’anima, lungo un’intera vita.

gianni sparta
Gianni Spartà, giornalista, è nato a Messina e vive da sempre a Varese. Ha scritto libri di storia industriale, saggi d’attualità, biografie di famosi imprenditori. Tra gli altri: “Mister Ignis – Giovanni Borghi nell’Italia del miracolo” (Mondadori 2002), dal quale Rai Uno ha tratto una fiction in due puntate nel 2014; “Felice Rusconi, la carriera di un magutt” (Nicolini, 1986); “Vivere d’aria” (Macchione Editore, 2009); “Se lo dice lei” (Nicolini, 1995); “La tradizione del moderno – Storia della Mazzucchelli” (Macchione Editore, 1999) “Paul & Shark, una storia italiana” (Quattroemme, 2000); “Tutta un’altra storia” (Pietro Macchione Editore, 2015).