Fior d’impresa, il contest, il video e l’ebook in freedownload

E’ disponibile in #freedownload, ovvero gratuitamente, su tutte le piattaforme per #ebook, Fior d’impresa, la nuova opera di Edizioni dEste, in collaborazione con Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Alto Milanese. Il libro, che porta la firma di Sabrina Minetti e Massimiliano Comparin, è una raccolta di dieci storie imprenditoriali nata dal desiderio di mostrare alle nuove generazioni la bellezza del fare impresa.
Una tiratura limitata in formato cartaceo è stata pubblicata per premiare i vincitori di un contest che ha coinvolto le classi terze degli istituti superiori del territorio.
Vincitore del concorso è stato il progetto ‘TRE ERRE’ realizzato dalla classe 3°D dell’Istituto Torno di Castano Primo.
A convincere la giuria è stata proprio un’idea innovativa di business, presentata in modo molto originale. I ragazzi si sono infatti improvvisati attori realizzando un video con un’intervista doppia all’Amministratore Delegato e al tecnico di laboratorio dell’azienda virtuale TRE ERRE.
Dall’acronimo Reduce, Reuse e Recycle, l’impresa da loro immaginata si distingue nel settore del risanamento ambientale grazie a tecniche all’avanguardia di analisi del suolo. La premiazione di oggi presso l’Istituto Torno di Castano Primo è stata l’occasione per far conoscere tutti i progetti in gara: ‘FILAX’ dell’Istituto Maggiolini, un’impresa dedicata alla vendita di libri scolastici digitali e alla produzione di dispositivi elettronici per studenti; l’agenzia di viaggi del Liceo Galileo Galilei ‘DUGO’N’GO’, specializzata in viaggi ecosostenibili; la radio scolastica ‘CIRKUS RADIO’ dei ragazzi del Liceo Linguistico d’Arconate e d’Europa; e lo studio intervista dell’azienda BEPLAST del Liceo Cavalleri.
I lavori sono stati esaminati da esperti che hanno valutato la presentazione, originalità e realizzabilità dell’idea. Ad esprimere il loro giudizio Egidio Alagia, Presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Alto Milanese, Antonio Calabrò, giornalista e Consigliere Delegato Fondazione Pirelli, Luca Rancilio, Fondatore Rancilio Cube, Monica Rivelli di FEDUF Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio.
I vincitori sono stati inoltre invitati all’Assemblea Generale dell’Associazione il 13 giugno, occasione anche per visitare la Pietro Carnaghi, eccellenza del territorio.
Ecco il link al video prodotto per il progetto
https://www.youtube.com/watch?v=BiHjb7Rn4Vs 

 

studenti-iis-torno-castano-primo-615233.610x431

 fiordimpresacover ebook
Annunci

fior d’impresa

FIOR D’IMPRESA

fiordimpresacover ebook

Sabrina Minetti e Massimiliano Comparin

Genere: storie di azienda/biografie

Formato: ebook

Prezzo: opera a divulgazione gratuita

ISBN: 9788898726745

Il professor Witt Gestein, trasferitosi da poco dalle montagne del Trentino, insegna matematica  all’istituto agrario. Deciso e pungente con gli alunni, si impietrisce soltanto davanti a Stella Ferraresi, affascinante preside della scuola.
Quando i suoi studenti marinano in massa la prima verifica dell’anno, con i colleghi decide di punirli annullando il tanto desiderato viaggio a Londra previsto. Ma il lancio di un concorso sul tema dell’impresa da parte della locale associazione degli industriali gli suggerisce un nuovo possibile sviluppo: se i ragazzi parteciperanno al contest con impegno e autonomia, la decisione dei professori potrà essere riconsiderata.
Inizia così l’avventura dei cinque protagonisti: Giulia, condottiera dark, Chiara, frizzante fashion victim, Gabriele, tutto moto e ragazze, Enrico, il nerd che nasconde un segreto, e Daniele, appassionato di rugby e di libri.
La loro sarà una vera caccia al tesoro. Il tesoro delle
imprese che rendono unico il loro territorio. Il tesoro della loro amicizia, che diventerà più forte. Il tesoro della loro capacità di  guardare oltre: la loro sarà… una grande impresa.

 

 

DIMMI PERCHE’ PARTI – in bici, a piedi, in barca, sulle ali – GIANNI SPARTA’

COMUNICATO STAMPA

DIMMI PERCHE’ PARTI – in bici, a piedi, in barca, sulle ali – GIANNI SPARTA’

E’ in uscita in libreria, nei primi giorni di giugno, il nuovo libro del giornalista varesino, di origini siciliane, Gianni Spartà.

Reduce dal successo delle sue pubblicazioni sulle storie della grande imprenditoria italiana, in particolare di “Mister Ignis – Giovanni Borghi nell’Italia del miracolo” (Mondadori 2002), da cui Rai Uno ha tratto una fiction in due puntate nel 2014, Spartà si lancia nella narrazione di un diario di viaggio grazie al quale ci porta in giro per il mondo con mezzi che permettono un contatto con la natura, con il territorio e con le persone, totalmente diverso da quello a cui siamo abituati. Spartà, da buon editorialista, entra anche nel merito della storia dei luoghi battuti e ci parla con il cuore in mano dei suoi incontri con persone comuni e con personaggi più noti di cui ci mostra l’aspetto inconsueto cogliendone la grande umanità.

“Meglio aggiungere vita ai giorni che giorni alla vita.” Disse Rita Levi Montalcini che si è goduta 103 primavere. In bici, a piedi, in barca e sulle ali, recita il sottotitolo di questo libro. E allora se la bici è passione inestinguibile e quindi Fuoco, i piedi sono Terra, la barca è Acqua e le ali sono ovviamente Aria. In queste immagini troviamo la suggestione dei quattro elementi declinati nelle quattro possibili forme del viaggio dell’anima, lungo un’intera vita.

copertina sparta fronte

Titolo: DIMMI PERCHE’ PARTI – in bici, a piedi, in barca, sulle ali

Autore: Gianni Spartà

©2017EdizionidEste

©2017GianniSpartà

ISBN: 9788898726677

Genere: viaggi, sport, cicloturismo, saggistica

Pagine: 200

Formato: brossura

Prezzo: 18,00 €

Uscita: maggio 2017

 
Sinossi

A questo libro ho pensato da una sella di bicicletta mentre in nove tappe andavo in Sicilia, in cinque a Parigi, in sette dalla Toscana alle Marche attraverso l’Italia più bella. Ho imparato di più camminando e pedalando che intervistando industriali, ministri, criminali e monsignori. Ho accumulato più conoscenza incontrando viandanti che consultando documenti di personaggi entrati nella storia. “Meglio aggiungere vita ai giorni che giorni alla vita.” Me lo disse Rita Levi Montalcini che si è goduta 103 primavere. In bici, a piedi, in barca e sulle ali, recita il sottotitolo di questo libro. E allora se la bici è passione inestinguibile e quindi Fuoco, i piedi sono Terra, la barca è Acqua e le ali sono ovviamente Aria. In queste immagini troviamo la suggestione dei quattro elementi declinati nelle quattro possibili forme del viaggio dell’anima, lungo un’intera vita.

gianni sparta
Gianni Spartà, giornalista, è nato a Messina e vive da sempre a Varese. Ha scritto libri di storia industriale, saggi d’attualità, biografie di famosi imprenditori. Tra gli altri: “Mister Ignis – Giovanni Borghi nell’Italia del miracolo” (Mondadori 2002), dal quale Rai Uno ha tratto una fiction in due puntate nel 2014; “Felice Rusconi, la carriera di un magutt” (Nicolini, 1986); “Vivere d’aria” (Macchione Editore, 2009); “Se lo dice lei” (Nicolini, 1995); “La tradizione del moderno – Storia della Mazzucchelli” (Macchione Editore, 1999) “Paul & Shark, una storia italiana” (Quattroemme, 2000); “Tutta un’altra storia” (Pietro Macchione Editore, 2015).

I GIGANTI AZZURRI – Marco Zanisi con Sabrina Minetti

I GIGANTI AZZURRI

giganti-azzurri-cover-fronte-ld

Marco Zanisi con Sabrina Minetti

Genere: storie di azienda/biografie

Formato: ebook

Prezzo: opera a divulgazione gratuita

ISBN: 9788898726660

La storia di un’impresa e della famiglia che l’ha creata e l’ha fatta diventare grande. Lungo un cammino iniziato cinquant’anni fa, si snodano e si intrecciano movimentate e avvincenti vicende imprenditoriali e personali. Sullo sfondo, un Paese, l’Italia, e un mondo in cambiamento.

Un rivoluzionario brevetto, un apprendista d’offcina che diventerà un capitano d’industria leggendario, la sua sposa, preziosa compagna di vita e alleata in affari, un fglio che seguirà le orme del padre, gli appassionati confronti fra i due e il loro legame d’affetto profondo, cementato dalla lungimiranza del più anziano nel dare campo alla crescita imprenditoriale del giovane e dall’ardimento di questi nell’affrontare con responsabilità e amore per il nuovo gli ostacoli e le sfde dell’esistenza e del fare impresa. E poi le tappe della crescita verso la vita adulta del fglio e il suo avvento alla guida dell’azienda: anche nel suo destino c’è una moglie che lo affancherà con insostituibile competenza nel percorso professionale. Le storiche collaborazioni in affari che diventano amicizie intramontabili. I successi straordinari e le crisi di mercato. Auto sfreccianti a centottanta all’ora e un’autogru chiamata Moana. Quadri e purosangue. Trattorie e Moulin Rouge. Lacrime e sorrisi.

Sembra un romanzo. Invece è la vera storia di Lyto’s, azienda leader a livello internazionale nel settore delle scaffalature per magazzini automatizzati. I giganti azzurri sono le spettacolari costruzioni metalliche dal caratteristico colore. Un po’ ovunque nel mondo, custodiscono le merci più diverse, e persino un sogno: le mitiche Ferrari. Ma i veri giganti, e di “tutti i colori”, sono i collaboratori che nel tempo hanno lavorato e oggi lavorano in Lyto’s con spirito di squadra e senso di appartenenza; sono i clienti, i fornitori, i consulenti e i partner aziendali che insieme a Lyto’s hanno operato nel mercato perseguendo qualità, affdabilità, sicurezza e innovazione.

Perché al centro di ogni impresa ci sono le persone.

Perché “l’ingrediente base del successo emerge nella sua semplice grandezza: la passione di costruire. Costruire e far crescere giorno dopo giorno un’azienda, dove l’interesse personale non ha mai rappresentato un ostacolo, anche nei momenti di grande diffcoltà; costruire strutture per magazzini capaci di dare soluzioni ai clienti, dove i limiti di standard obsoleti non devono mai limitare il buon senso; costruire vere relazioni umane con collaboratori, clienti e fornitori, senza i quali l’imprenditore non è nulla”.

Marco Zanisi

marco-zanisi

(Milano, 1967) dopo gli studi entra subito in Lyto’s, l’impresa di famiglia. Rapidamente acquisisce padronanza degli aspetti produttivi e organizzativi, affancando il padre Roberto – leggendario capitano d’industria e fulcro delle trattative commerciali – nella gestione dell’azienda. Dal 2010 la guida di Lyto’s passa nelle sue mani. Oggi Marco Zanisi è Amministratore Unico e titolare della società. Da sempre appassionato della parola scritta, nel 2015, in occasione del cinquantennale di Lyto’s, decide di raccontarne la storia, per ripercorrerne le tappe e celebrarne i valori.

Sabrina Minetti

sabrina-minetti

(Milano, 1965) si occupa di formazione, comunicazione e editoria. È giornalista pubblicista, editor e scrittrice. Ha pubblicato i romanzi L’isola dei voli arcobaleno (Autodafè, 2011) e Sabbia (Edizioni dEste, 2016, con lo pseudonimo di Eva F Dewalker) e numerosi racconti in antologie. Nel 2015 traspone il caso aziendale di Lyto’s in un racconto per la raccolta Storie d’impresa [av]vincenti (Rancilio Cube/Edizioni dEste 2015). Quando Marco Zanisi le parla del suo progetto di libro sulla storia di Lyto’s gli propone di scriverla come un romanzo.

storie d’impresa [av]vincenti – corporate [g]ripping stories

COMUNICATO STAMPA

mamma, che impresa!

Gli ebook italiano/inglese che tramite lo storytelling raccontano

le avventure di imprese d’eccellenza italiane

cover ita

cover eng

 

 

Esce in questi giorni, che anticipano le festività, il regalo natalizio di Edizioni dEste ai propri lettori.

E’ una pubblicazione che nasce dal sodalizio con RancilioCube, acceleratore d’impresa che mette la propria esperienza a servizio di altre aziende, con l’intenzione di creare partnership, avventure di business e nuove occasioni imprenditoriali. Insieme ad Edizioni dEste, all’interno del progetto mamma, che impresa!, Rancilio si propone di diffondere una cultura d’impresa che, tramite la narrazione, attraversi i percorsi imprenditoriali sotto forma di racconti, che parlano della realizzazione di sogni.

Il sodalizio tra la casa editrice e Rancilio Cube ha avuto il felice esordio lo scorso Natale con la pubblicazione #LibroSospeso, di Sabrina Minetti, che ha raccontato la favola della #ScatolaLilla, ovvero la libreria milanese di Cristina di Canio, Il mio libro, da cui è nata la splendida iniziativa di divulgazione letteraria, battezzata proprio #LibroSospeso, che ha fatto in breve il giro del mondo, grazie anche alla viralità creata dall’hashtag sui social network.

La nuova opera, che sarà fruibile dai giorni che precedono il Natale, su tutte le librerie online, nel formato digitale, ha per titolo storie d’impresa [av]vincenti, mentre la versione in lingua inglese si intitola corporate [g]ripping stories.

Obiettivo del progetto e del libro è valorizzare la cultura imprenditoriale nelle sue dimensioni positive e prospettiche per il futuro di ogni giovane e di diffondere una visione che vede l’impresa come propulsore di sviluppo in equilibrio con il suo sistema di riferimento e come entità che si fonda principalmente sul fattore H: il valore delle persone e delle loro idee.

L’ebook raccoglie le storie di grandi sogni di imprenditori italiani, affiancate alle storie di altrettanti ragazzi che hanno avuto la possibilità di vedere pubblicato il proprio racconto, arrivando tra i vincitori del contest letterario proposto da Feduf (Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio), in collaborazione con MIUR.

Le imprese che si sono prestate per raccontarsi agli autori dei racconti sono

-NGI Eolo (connettività internet),

-Rizoma (accessori per moto e metropolitan bike),

-Cascina Caccia (azienda agricola e agrituristica del circuito per la legalità Libera),

-Erbolario (cosmesi),

-Golden Goose (abbigliamento e calzature),

-Lyto’s (scaffalature per magazzini automatici),

-Mosaicoon (piattaforme digitali per campagne di comunicazione video),

-MyTailoredWine (produzione di vini “su misura”),

-Permicro (microcredito).
Tutte imprese caratterizzate da italianità del concept e della produzione, innovatività e forte centratura dell’elemento umano.

A firmare i racconti Massimiliano Comparin, Sabrina Minetti, Milena Prisco e Laura Veroni.

#mammacheimpresa – vota l’incipit del racconto che ti piace di più!

‪#‎mammacheimpresa‬, in collaborazione con EconomiAscuola – Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmioe ‪#‎RancilioCube‬

Quale racconto ti piace di più?

Giovani scrittori crescono! Con la competizione letteraria “Mamma che impresa” gli studenti delle scuole superiori imparano ad elaborare scritti sui temi inerenti la cultura imprenditoriale.

I contenuti, ispirati al programma didattico “Teens”, verranno pubblicati a novembre all’interno di un volume edito per Rancilio Cube da Edizioni dEste, che conterrà anche storie scritte da imprenditori di successo.

In questa pagina sono visualizzabili gli estratti dei racconti vincitori, selezionati dalla Giuria composta dalla Fondazione, Rancilio Cube e da Edizioni dEste.

Cosa ne pensi? Se ti appassiona la lettura, fino al 15 ottobre p.v. puoi esprimere la tua preferenza!

Il progetto più votato riceverà una menzione ed un premio speciale nel corso dell’evento di premiazione del vincitore nazionale.

votate!!!!

logo mamma che impresa 057 COL