Dimmi perchè parti, libreria UBIK, Varese

Il giornalista Gianni Spartà, ci racconta nel suo nuovo libro, Dimmi perchè parti, le sue esperienze di viaggio a contatto con la natura, con la spiritualità e con gli aspetti umani dei suoi incontri.
L’opera vede la prefazione del campione di ciclismo Vincenzo Nibali.
Vi aspettiamo il 24 giugno, alle 17:30, per una grande festa, alla libreria Ubik Varese – Quelli della Libreria in piazza Podestà. La presentazione chiuderà la settimana Cine Bici Festival. Presenti con l’autore, l’editore Massimiliano Comparin, il vicedirettore di VareseNews Michele Mancino e l’assessore alla cultura del Comune di Varese, Roberto Cecchi

19142942_10209622943385722_5374194294021034991_o

 

fior d’impresa

FIOR D’IMPRESA

fiordimpresacover ebook

Sabrina Minetti e Massimiliano Comparin

Genere: storie di azienda/biografie

Formato: ebook

Prezzo: opera a divulgazione gratuita

ISBN: 9788898726745

Il professor Witt Gestein, trasferitosi da poco dalle montagne del Trentino, insegna matematica  all’istituto agrario. Deciso e pungente con gli alunni, si impietrisce soltanto davanti a Stella Ferraresi, affascinante preside della scuola.
Quando i suoi studenti marinano in massa la prima verifica dell’anno, con i colleghi decide di punirli annullando il tanto desiderato viaggio a Londra previsto. Ma il lancio di un concorso sul tema dell’impresa da parte della locale associazione degli industriali gli suggerisce un nuovo possibile sviluppo: se i ragazzi parteciperanno al contest con impegno e autonomia, la decisione dei professori potrà essere riconsiderata.
Inizia così l’avventura dei cinque protagonisti: Giulia, condottiera dark, Chiara, frizzante fashion victim, Gabriele, tutto moto e ragazze, Enrico, il nerd che nasconde un segreto, e Daniele, appassionato di rugby e di libri.
La loro sarà una vera caccia al tesoro. Il tesoro delle
imprese che rendono unico il loro territorio. Il tesoro della loro amicizia, che diventerà più forte. Il tesoro della loro capacità di  guardare oltre: la loro sarà… una grande impresa.

 

 

DIMMI PERCHE’ PARTI – in bici, a piedi, in barca, sulle ali – GIANNI SPARTA’

COMUNICATO STAMPA

DIMMI PERCHE’ PARTI – in bici, a piedi, in barca, sulle ali – GIANNI SPARTA’

E’ in uscita in libreria, nei primi giorni di giugno, il nuovo libro del giornalista varesino, di origini siciliane, Gianni Spartà.

Reduce dal successo delle sue pubblicazioni sulle storie della grande imprenditoria italiana, in particolare di “Mister Ignis – Giovanni Borghi nell’Italia del miracolo” (Mondadori 2002), da cui Rai Uno ha tratto una fiction in due puntate nel 2014, Spartà si lancia nella narrazione di un diario di viaggio grazie al quale ci porta in giro per il mondo con mezzi che permettono un contatto con la natura, con il territorio e con le persone, totalmente diverso da quello a cui siamo abituati. Spartà, da buon editorialista, entra anche nel merito della storia dei luoghi battuti e ci parla con il cuore in mano dei suoi incontri con persone comuni e con personaggi più noti di cui ci mostra l’aspetto inconsueto cogliendone la grande umanità.

“Meglio aggiungere vita ai giorni che giorni alla vita.” Disse Rita Levi Montalcini che si è goduta 103 primavere. In bici, a piedi, in barca e sulle ali, recita il sottotitolo di questo libro. E allora se la bici è passione inestinguibile e quindi Fuoco, i piedi sono Terra, la barca è Acqua e le ali sono ovviamente Aria. In queste immagini troviamo la suggestione dei quattro elementi declinati nelle quattro possibili forme del viaggio dell’anima, lungo un’intera vita.

copertina sparta fronte

Titolo: DIMMI PERCHE’ PARTI – in bici, a piedi, in barca, sulle ali

Autore: Gianni Spartà

©2017EdizionidEste

©2017GianniSpartà

ISBN: 9788898726677

Genere: viaggi, sport, cicloturismo, saggistica

Pagine: 200

Formato: brossura

Prezzo: 18,00 €

Uscita: maggio 2017

 
Sinossi

A questo libro ho pensato da una sella di bicicletta mentre in nove tappe andavo in Sicilia, in cinque a Parigi, in sette dalla Toscana alle Marche attraverso l’Italia più bella. Ho imparato di più camminando e pedalando che intervistando industriali, ministri, criminali e monsignori. Ho accumulato più conoscenza incontrando viandanti che consultando documenti di personaggi entrati nella storia. “Meglio aggiungere vita ai giorni che giorni alla vita.” Me lo disse Rita Levi Montalcini che si è goduta 103 primavere. In bici, a piedi, in barca e sulle ali, recita il sottotitolo di questo libro. E allora se la bici è passione inestinguibile e quindi Fuoco, i piedi sono Terra, la barca è Acqua e le ali sono ovviamente Aria. In queste immagini troviamo la suggestione dei quattro elementi declinati nelle quattro possibili forme del viaggio dell’anima, lungo un’intera vita.

gianni sparta
Gianni Spartà, giornalista, è nato a Messina e vive da sempre a Varese. Ha scritto libri di storia industriale, saggi d’attualità, biografie di famosi imprenditori. Tra gli altri: “Mister Ignis – Giovanni Borghi nell’Italia del miracolo” (Mondadori 2002), dal quale Rai Uno ha tratto una fiction in due puntate nel 2014; “Felice Rusconi, la carriera di un magutt” (Nicolini, 1986); “Vivere d’aria” (Macchione Editore, 2009); “Se lo dice lei” (Nicolini, 1995); “La tradizione del moderno – Storia della Mazzucchelli” (Macchione Editore, 1999) “Paul & Shark, una storia italiana” (Quattroemme, 2000); “Tutta un’altra storia” (Pietro Macchione Editore, 2015).

sabato 1 aprile – jekill&hyde – dibattito e spettacolo

17425881_1103938259712193_1536160386104198645_n-2Il bene e il male possono coesistere nella stessa persona?
Quali sono i meccanismi che fanno emergere il nostro lato oscuro?
E’ possibile dominare la malvagità?
Si aprirà con un dibattito sulla dissociazione della personalità la prossima ed ultima serata di Speakeasy Varese
Appuntamento sabato 1 aprile, alle 17:30 al Globe Cafè Varese di via Sacco (di fronte al Comune) per un incontro guidato da Massimiliano Comparin, con Marta Zighetti, psicoterapeuta relazionale, autrice del saggio Essere Esseri Umani. Interverrà, per l’aspetto clinico, il Dottor Stefano Rosignoli, psichiatra.
14725668_979504358862924_719700453971457427_n
La serata poi si sposta, come di consueto, di qualche metro al Teatro Gianni Santuccio per lo spettacolo SV#7: Jekyll e Hyde + Candida Traiettoria Jazz Music
Ecco i dettagli:
Dalle 19.30 tutti al Teatro Gianni Santuccio per l’APERITIVO DI CONTRABBANDO a cura delL’Aquilone Cooperativa Sociale.

Alle 20.15 chiudiamo la stagione della MUSICA DI CONTRABBANDO con il duo tutto varesino #CandidaTraiettoria di Emiliano Candida e Rocco Traettino

Alle 21.00 SPETTACOLO: JAKYLL E HYDE, UNO STRANO CASO
Cos’è il male? Una certa luce negli occhi, viltà, egoismo, disprezzo, odio, invidia… ma non può in nessun modo essere riassunto da nessuno di questi. Il male è forse qualcosa di innominabile e inesprimibile, tanto quanto il bene…
Tratto dall’omonimo romanzo di R. L. Stevenson, lo spettacolo racconta la storia del dottore inglese Henry Jekyll che, in seguito ad alcuni esperimenti condotti con l’obiettivo di separare – all’interno di un singolo uomo – il “bene” dal “male”, inizia a trasformarsi in un doppelganger: Edward Hyde.
Hyde incarna questo “male assoluto”, Jekyll però, alla costante ricerca di un equilibrio fra la morale pubblica, i propri istinti e la propria etica personale, non è il “bene assoluto”, ma solamente “la normalità”.
Di Emanuele Aldrovandi
con Luca Cattani, Cecilia Di Donato, Marco Oscar Maccieri, Marco Merzi, Marco Sforza, Alessandro Vezzani
Regia Marco Maccieri e Angela Ruozzi
Musiche originali eseguite dal vivo da Marco Sforza
scene Antonio Panzuto
realizzazione scene Donatello Galloni e Alice Benazzi
costumi Francesca Dell’Orto
Disegno luci Fabio Festinese.

Durante la serata, in pieno stile Speakeasy Varese la giovane autrice indipendente Susanna Miotto presenterà al pubblico varesino il suo primo libro: IL NOTTURNO, un’avvincente storia fantasy con un protagonista tormentato capace di incarnare al tempo stesso l’idea di mito e quella di mostro…

Ingresso alla serata: 10/8 Euro (ridotto per studenti, attori professionisti e per chi verrà in teatro in bicicletta)

Aperitivo 5 Euro (con uno sconto se non sprechi e porti il tuo bicchiere da casa!)

Info e prenotazioni
http://www.karakorumteatro.it/sv7-jakyll-e-hyde-uno-strano-caso

secondo me una donna

secondo me una donna…
#8marzo #festadelladonna #giorgiogaber

edizioni dEste

Secondo me la donna, e l’uomo, sono destinati a diventare, uguali. In questa nostra epoca, la civiltà si è data un gran da fare, per attenuare certe differenze che erano causa di profonda ingiustizia. C’è stato un graduale avvicinamento, nel modo, di comportarsi, di sentire, di pensare. Insomma, di vivere. Fino alla tanto sospirata parità. Però, secondo me all’inizio di tutto, c’è sempre una donna.
Secondo me, la donna è donna da subito. Un uomo è uomo a volte prima, a volte dopo. A volte mai.
Secondo me una donna è coinvolta sessualmente, in tutte le vicende della vita. A volte persino nell’amore.
Secondo me, una donna innamorata imbellisce. Un uomo… rincoglionisce.
Secondo me in un salotto, quando non c’è neanche una donna, è come recitare in un teatro vuoto. Se invece non c’é neanche un uomo, tra le donne si crea una complice atmosfera di pace. Appena arriva…

View original post 311 altre parole